Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 23 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 23 Gennaio 32 - 60 cm Aperti
Airolo 23 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 23 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 23 Gennaio 0 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 23 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 23 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 23 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 23 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 23 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 23 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "le previsioni sul lungo termine sono una sfida, chi non le ama non le legga..."

Tradizionale intervista settimanale ad Alessio Grosso.

In primo piano - 22 Novembre 2016, ore 11.39

REDAZIONE: MeteoLive per accontentare i lettori insiste molto sulle previsioni a lungo termine, ma alcuni se ne lamentano per l'estrema mutevolezza e inaffidabilità.
GROSSO: le previsioni a lungo termine sono una sfida; moltissimi lettori affezionati ed appassionati non solo le chiedono ma le pretendono, pur conoscendone benissimo i limiti di affidabilità e lo sforzo che fa il nostro team per consegnare a tutti una linea di tendenza credibile anche a 10-15 giorni. Spesso ci si riesce, altre volte no, ma continueremo a proporle, chi non le ama non le legga, tutto qui.

REDAZIONE: il vortice polare disturbato in effetti sta differenziando non poco questa stagione dalla precedente, ma sta parallelamente creando non pochi grattacapi ai previsori. Arriverà dunque questo spiffero gelido da est?
GROSSO: il modello europeo ci crede di più, ma anche l'americano si sta accodando e vedere alla fine di novembre una colata di aria gelida così intensa come non si ricordava dagli anni 90 lambire il Paese è già qualcosa che fa riflettere su come potrebbe evolvere il mese di dicembre. Credo che sicuramente tra martedì e mercoledì una parentesi di freddo invernale ci possa essere, poi vivremo probabilmente un ritorno dell'Atlantico ma con molti interrogativi, prima di un altro affondo da nord, perché questa sembra la stagione degli scambi meridiani di calore, pur tra qualche pausa.

REDAZIONE: quindi rimane d'attualità l'ipotesi di un dicembre piuttosto freddo e con a tratti magari anche un po' di neve, non solo in generale sull'Europa ma anche nel Mediterraneo.
GROSSO: direi di si, non ci sono elementi così negativi che inducano a pensare che il freddo non raggiungerà almeno con un paio di ondate il nostro Paese nel mese di dicembre, così come da una di queste situazioni o da entrambe non si escludono risvolti nevosi.

REDAZIONE: dunque affondi da nord, freddi, ma non gelidi come quelli da est.
GROSSO: l'azione retrograda di una massa d'aria fredda è la cosa più difficile che possa prevedere un modello perché il tempo si muove da ovest e non da est nel nostro emisfero, quindi è impossibile stabilire da dove arriverà il freddo, ma certamente i disturbi al vortice polare potrebbero continuare almeno sino a Natale, pur a tratti, con le conseguenze già citate.

REDAZIONE: la fase mite che stiamo vivendo dunque sarà l'ultima almeno per un po'. 
GROSSO: beh, una fase del genere non dovremmo più viverla sino a fine febbraio, anche se forse non mancherà qualche sciroccata durante l'inverno, ma simili valori, oltre i 20°C, difficilmente si raggiungeranno in modo così esteso. 

REDAZIONE: e il maltempo in arrivo?
GROSSO:
preoccupa il nord-ovest ma credo anche per giovedì le regioni tirreniche, dove i temporali marittimi possono colpire duro, attenzione anche alle trombe marine che se spiaggiano possano divenire autentici tornado. Venerdì invece i fenomeni dovrebbero concentrarsi con maggiore insistenza tra Lombardia e Triveneto.




 


Autore : Redazione di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.32: A25 Torano-Pescara

coda incidente

Code causa incidente a Svincolo Chieti-Pescara-Raccordo Ch-Pe (Km. 177,6) in uscita in entrambe le..…

h 13.31: Roma Via di Boccea

incidente

Incidente sulla Via di Pantan Monastero possibili rallentamenti…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum