Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 04 Maggio n/d Chiusi
Abetone(PT) 04 Maggio n/d Chiusi
Adelboden 31 Maggio n/d Chiusi
Airolo 31 Marzo n/d Chiusi
Ala di Stura(TO) 04 Aprile n/d Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 18 Aprile n/d Chiusi
Alleghe(BL) 29 Settembre - assente - Chiusi
Alpe Cermis(TN) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alpe di Mera(VC) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alpe di Siusi(BZ) 29 Settembre n/d Aperti
Alta Badia(BZ) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alta Pusteria(BZ) 23 Giugno n/d Chiusi
Altopiano di Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Altopiano di Vezzena(TN) 04 Aprile n/d Chiusi
Andalo(TN) 18 Aprile n/d Chiusi
Andermatt 28 Settembre - assente - Chiusi
Aprica(SO) 15 Aprile n/d Chiusi
Arcidosso(GR) 04 Maggio n/d Chiusi
Argentera(CN) 12 Aprile n/d Chiusi
Arosa 31 Maggio n/d Chiusi
Artesina(CN) 11 Aprile n/d Chiusi
Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Auronzo di Cadore(BL) 04 Aprile n/d Chiusi
Avoriaz 25 Aprile n/d Chiusi
Ayas(AO) 31 Agosto - assente - Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ecco l'autunno. Noi ci copriamo, ma gli alberi si spogliano...

Temperatura dell'aria, agenti atmosferici, fotoperiodo. Ecco i fattori che mettono in moto il processo di defogliazione di una pianta.

In primo piano - 16 Settembre 2016, ore 15.45

Autunno: stagione triste per certi versi. I ricordi delle belle giornate estive, piene di luce e di calore sono ancora in noi.

Sono ancora in noi le calde serate passate all'aria aperta, con il buio che sopraggiungeva solo alle 10 di sera! Sono ancora in noi i ricordi delle giornate passate al mare o in montagna, i nostri periodi di riposo, le ferie. Ora siamo in autunno, tutto ciò fa parte della vecchia stagione e anche la natura, come noi, se ne accorge.

Togliamo questi pensieri tristi dalle nostre menti e proviamo ad inoltrarci in un bosco. Ecco...subito l'autunno assume un'altra forma, una forma sicuramente più gradita alla nostra vista.

Tutte le piante sono colorate in modo diverso: alcune sono ancora verdi come in estate, altre hanno già le foglie ingiallite, altre ancora hanno un colore quasi rossiccio. Basta poco per accorgersi che l'autunno è in verità la stagione dei colori, ma a differenza della primavera non sono i fiori a stupirci, bensi le foglie degli alberi.

Molte volte, anche in città, abbiamo notato come una pianta può perdere le foglie più o meno in fretta in questo periodo. Basta un refolo di vento o una forte pioggia per fare cadere molte foglie ingiallite sull'asfalto.

Solitamente si crede che le piante perdano le foglie per via della temperatura, che nel corso dei mesi autunnali diventa sempre più bassa. Questo è in parte vero, tuttavia una grande importanza è affidata al "fotoperiodo". Per "fotoperiodo" si intende la durata delle ore di luce nell'arco delle 24 ore. Più la stagione autunnale avanza, più le ore di luce si accorciano.

In poche parole, al mattino viene chiaro dopo e di sera viene buio prima. Tutto ciò riveste un ruolo molto importante sulla caduta delle foglie. La minore durata delle ore di luce influenza i processi di fotosintesi, che si ripercuotono sulla caduta o meno del manto fogliare.

Come mai le foglie ingialliscono? In prossimità dell'attaccatura della foglia al ramo (il picciolo), si forma uno strato di sughero che tecnicamente viene chiamato "strato di abscissione". Tale strato blocca l'avanzata dei nutrienti dal fusto alla foglia e di conseguenza la foglia ingiallisce e cade. Chiaramente il vento, la pioggia e anche il freddo accentuano la caduta fogliare. Se una foglia già debole viene sollecitata da agenti esterni cade prima rispetto ad una situazione più tranquilla.

Tutte le piante perdono le foglie in maniera uguale? Assolutamente no. Vi sono alberi che tendono a defogliare prima di altri, a seconda della risposta che la pianta dà al calo di luce progressivo autunnale. Questo si ripercuote sulla forza di attaccamento del picciolo al ramo, con conseguente anticipo o ritardo della defogliazione.

Basti pensare che i faggi, le robinie e i tigli perdono le foglie quasi subito. La roverella, pianta molto diffusa sul versante marittimo ligure, ingiallisce le foglie nel tardo autunno e le mantiene sui rami per tutto l'inverno. Solo tra gennaio e febbraio si può vedere una roverella totalmente defogliata!


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.39: A16 Napoli-Canosa

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Vallata (Km. 104,2) e Grottaminarda (Km. 81,7) in direzione Nap..…

h 15.38: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Bologna San Lazzaro (Km. 22,2) e Allac..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum