Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 21 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 22 Gennaio 34 - 70 cm Aperti
Airolo 22 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 22 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 22 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 22 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 22 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 22 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 22 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 21 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 22 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Cova il FREDDO a fine mese? Due modelli su 3 stamane orientati al SI

Rientro di aria fredda da est previsto dal modello canadese ed europeo, l'americano nicchia.

In primo piano - 19 Novembre 2016, ore 08.43

Alla fine del mese l'Europa sperimenterà una configurazione barica anomala, con un anticiclone presente sul nord del Continente, depressioni nell'area mediterranea e, ciò che più conta, le correnti atlantiche parzialmente bloccate e un nucleo di aria gelida pronto a dilagare sull'est del Continente.

Ad evidenziare questa discesa fredda per fine mese ci sono stamane il modello canadese e quello europeo, sia pure con le dovute cautele e con non poche differenze, mentre l'americano sembra orientato verso altre soluzioni, che non prevedono l'ingresso diretto del freddo.

Il modello canadese vede le bobine depressionaria presenti nel Mediterraneo catturare il freddo dall'est europeo e trascinarlo sul centro Europa e sul nord Italia, determinando anche precipitazioni nevose sino alle quote basse.

Il modello europeo, rispetto all'emissione serale di ieri, sposta leggermente la colata fredda più ad est e mostra un anticiclone più grasso ed invadente sul nord Europa; in ogni caso vede rientrare da nord-est almeno in parte l'aria fredda entro martedì 29 novembre.

Diciamo che entrambi i modelli evidenziano uno degli scenari che il team di MeteoLive ritiene potenzialmente probabili in situazioni bariche come questa: è un'evoluzione quasi scolastica ma, come ci ricorda il modello americano, mai scontata.

Infatti stamane proprio lui mostra una corrente a getto nuovamente più incisiva a fine mese, pronta ad infastidire il disegno invernale nell'area mediterranea.

La partita però è ancora lunga...
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.08: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Interconnessione A21 (Km. 223,5) e Brescia Ovest (Km. 217,3) in..…

h 05.06: A20 Messina-Palermo

blocco

Traghetti fuori servizio causa chiusura dovuta a maltempo a Svincolo Messina Sud Tremestieri Chius..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum