Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 04 Maggio n/d Chiusi
Abetone(PT) 04 Maggio n/d Chiusi
Adelboden 31 Maggio n/d Chiusi
Airolo 31 Marzo n/d Chiusi
Ala di Stura(TO) 04 Aprile n/d Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 18 Aprile n/d Chiusi
Alleghe(BL) 25 Agosto n/d Aperti
Alpe Cermis(TN) 11 Aprile n/d Chiusi
Alpe di Mera(VC) 04 Aprile n/d Chiusi
Alpe di Siusi(BZ) 25 Agosto n/d Aperti
Alta Badia(BZ) 04 Maggio n/d Chiusi
Alta Pusteria(BZ) 23 Giugno n/d Chiusi
Altopiano di Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Altopiano di Vezzena(TN) 04 Aprile n/d Chiusi
Andalo(TN) 18 Aprile n/d Chiusi
Andermatt 13 Maggio n/d Chiusi
Aprica(SO) 15 Aprile n/d Chiusi
Arcidosso(GR) 04 Maggio n/d Chiusi
Argentera(CN) 12 Aprile n/d Chiusi
Arosa 31 Maggio n/d Chiusi
Artesina(CN) 11 Aprile n/d Chiusi
Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Auronzo di Cadore(BL) 04 Aprile n/d Chiusi
Avoriaz 25 Aprile n/d Chiusi
Ayas(AO) 04 Aprile n/d Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Correnti orientali nella seconda decade di marzo? Modello americano concorde solo in parte

Relativamente alla seconda decade marzolina, la linea di tendenza espressa dal centro di calcolo americano, mette in evidenza l'avvento di un periodo dominato da una ventilazione orientale molto fresca (giovedì 10 - martedì 15) e poi forse una maggiore ingerenza anticiclonica (mercoledì 16 - domenica 20).

In primo piano - 9 Marzo 2016, ore 18.20

Emergono quest'oggi soprattutto dalla previsione del modello americano, alcune sostanziali novità che potrebbero riguardarci soprattutto dalla seconda metà del mese e che di fatto ALLONTANANO gli scenari di grande freddo (relativamente al periodo stagionale) atteso sull'Italia entro tale periodo stagionale. Nei prossimi giorni dell'aria molto fresca di origine continentale, farà comunque breccia sul bacino centrale ed orientale del Mediterraneo, preservando anche in ambito italiano, un profilo delle temperature complessivamente INFERIORE alle medie stagionali.

Tale assetto delle figure bariche sul nostro continente, trarrà origine da un progressivo rinforzo dell'alta pressione oceanica che, isolando una "bolla" d'aria più calda sulle latitudini centro-settentrionali dell'oceano Atlantico, favorirà una circolazione secondaria d'aria fredda ed instabile sull'Europa orientale e meridionale. Il baricentro degli episodi instabili/perturbati si trasferirà verso le regioni meridionali ed i relativi versanti adriatici, mentre lungo i settori dell'area tirrenica e soprattutto le regioni del nord, faranno spesso e volentieri capolino ampie schiarite soleggiate. 

Spingendo il nostro sguardo alla seconda metà di marzo, con particolare riferimento al periodo compreso tra mercoledì 16 e domenica 20, il corridoio d'aria molto fresca continentale diretto al Mediterraneo, potrebbe diventare sempre più esile, mentre sarebbe crescente l'azione stabilizzante e mitigante portata dall'anticiclone oceanico che si farebbe sentire soprattutto sulle regioni settentrionali. Le regioni di mezzogiorno potrebbero essere le ultime ad uscirne, sperimentando un miglioramento reale delle condizioni atmosferiche soltanto dalla terza ed ultima decade marzolina. Tale evoluzione sembra tuttavia confermata solo in parte dalla media Ensemble del modello americano. 

Ulteriori news con gli aggiornamenti della sera. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.18: SS268 Del Vesuvio

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente tra Svincolo Strada Provinciale Passanti-Flocco (Km. 22,1) e S...…

h 23.08: A1 Firenze-Roma

incendio

Incendio tra Ponzano Romano-Soratte (Km. 516) e Allacciamento Diramazione Roma Nord (Km. 531) in..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum