Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 04 Maggio n/d Chiusi
Abetone(PT) 04 Maggio n/d Chiusi
Adelboden 31 Maggio n/d Chiusi
Airolo 31 Marzo n/d Chiusi
Ala di Stura(TO) 04 Aprile n/d Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 18 Aprile n/d Chiusi
Alleghe(BL) 28 Settembre - assente - Chiusi
Alpe Cermis(TN) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alpe di Mera(VC) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alpe di Siusi(BZ) 28 Settembre n/d Aperti
Alta Badia(BZ) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alta Pusteria(BZ) 23 Giugno n/d Chiusi
Altopiano di Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Altopiano di Vezzena(TN) 04 Aprile n/d Chiusi
Andalo(TN) 18 Aprile n/d Chiusi
Andermatt 28 Settembre - assente - Chiusi
Aprica(SO) 15 Aprile n/d Chiusi
Arcidosso(GR) 04 Maggio n/d Chiusi
Argentera(CN) 12 Aprile n/d Chiusi
Arosa 31 Maggio n/d Chiusi
Artesina(CN) 11 Aprile n/d Chiusi
Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Auronzo di Cadore(BL) 04 Aprile n/d Chiusi
Avoriaz 25 Aprile n/d Chiusi
Ayas(AO) 31 Agosto - assente - Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

CONFRONTO TRA MODELLI: giovedì 18 agosto la giornata di svolta?

La formazione di una figura anticiclonica sulla Penisola Scandinava, apporterà un cambiamento nella disposizione delle pedine bariche sull'intera Europa. Vediamo assieme quello che è il quadro previsionale messo in evidenza dagli aggiornamenti di questa mattina per la giornata di giovedì 18 agosto. Nel dettaglio analizzeremo la previsione del modello americano GFS e di quello europeo ECMWF, analizzeremo inoltre il modello canadese GEM.

In primo piano - 12 Agosto 2016, ore 10.45

Nei prossimi giorni l'alta pressione terrà sotto scacco l'area centrale del Mediterraneo ma la sua sarà una permanenza soltanto temporanea; superate le festività di Ferragosto, il nostro anticiclone si concederà infatti una visita sulle lande remote del nord Europa, evento che porterà alla formazione di una cellula autonoma d'alta pressione collocata in posizione anomala sulla Penisola Scandinava. Questa evoluzione sul finire della seconda decade di agosto, viene confermata ormai da tutti i modelli a nostra disposizione, mentre sono ancora in parte incerti gli effetti che tale manovrà porterà sul tempo di casa nostra.

Spariscono infatti gli scenari di tempo perturbato accorsi ormai un paio di giorni fa nelle maglie delle previsioni deterministiche del modello europeo ed americano; al suo posto un ribasso delle altezze geopotenziali, sintomatico di una sostanziale CRISI dell'alta pressione nell'area mediterranea, uno spazio lasciato vuoto dall'alta pressione in rinforzo sul nord Europa ma che di fatto non verrebbe sfruttato da alcun sistema depressionario organizzato.

Su questi binari generali, si muovono poi le tre previsioni dei modelli che ci apprestiamo ora ad analizzare:

Modello americano GFS: soltanto una lieve attenuazione dell'anticiclone che lascerebbe in eredità condizioni di debole instabilità concentrate soprattutto nelle zone interne dell'Appennino e delle Alpi. Coinvolte occasionalmente anche i settori pianeggianti ma di fatto mancherebbe l'azione di un sistema frontale deciso. 

Modello europeo ECMWF: in questo caso l'attenuazione dell'anticiclone in sede mediterranea sarebbe più importante, mancando comunque anche in questo caso un'azione frontale decisa e definita. L'instabilità a sfondo temporalesco guadagnerebbe soprattutto le aree interne del nostro Appennino ed i settori nord-orientali (Veneto - Friuli). 

Modello canadese GEM: in questo caso sarebbe addirittura l'anticiclone ad avere la meglio sulla scena, qualche manifestazione marginale di instabilità solo sul Mezzogiorno e sull'estremo nord-est, altrove proseguimento del tempo estivo e caldo. 

 
Questo al momento il quadro previsionale pervenuto dai tre modelli qui analizzati. La previsione si affina e possiamo ora giungere alla conclusione che nessun evento perturbato di grande portata potrà interessare il nostro territorio nazionale entro tale scadenza temporale.

Nei prossimi articoli forniremo maggiori informazioni circa la distribuzione dei fenomeni di instabilità in ambito regionale. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.17: SS87 Sannitica

problema rallentamento sdrucciolevole

Traffico rallentato, fondo sdrucciolevole a 10,734 km prima di Bivio Per Vinchiaturo/Innesto Ss17 A..…

h 04.49: SS39 Del Passo Di Aprica

incidente

Incidente a 3,984 km prima di Motta/Innesto Ss550 Di Villa Di Tirano (Km. 4,9) in entrambe le dir..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum