Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abetone(PT) 04 Agosto 20 - 80 cm Chiusi
Airolo 31 Marzo n/d Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 30 Aprile n/d Chiusi
Alleghe(BL) 27 Settembre - assente - Chiusi
Alpe Cermis(TN) 27 Settembre - assente - Chiusi
Alpe di Mera(VC) 20 Febbraio n/d Chiusi
Alpe di Siusi(BZ) 27 Settembre n/d Aperti
Alta Badia(BZ) 27 Settembre n/d Aperti
Alta Pusteria(BZ) 23 Giugno n/d Chiusi
Altopiano di Asiago(VI) 22 Aprile n/d Chiusi
Andalo(TN) 23 Agosto - assente - Chiusi
Andermatt 26 Settembre - assente - Chiusi
Aprica(SO) 15 Aprile n/d Chiusi
Argentera(CN) 15 Aprile n/d Chiusi
Arosa 05 Settembre n/d Aperti
Artesina(CN) 15 Aprile n/d Chiusi
Asiago(VI) 22 Aprile n/d Chiusi
Ayas(AO) 30 Marzo n/d Chiusi
Badia(BZ) 27 Settembre n/d Aperti
Bardonecchia(TO) 17 Aprile n/d Chiusi
Barzio(LC) 08 Aprile n/d Chiusi
Bettmeralp 08 Luglio n/d Chiusi
Bolognola(MC) 02 Gennaio n/d Chiusi
Bormio(SO) 12 Aprile n/d Chiusi
Bressanone(BZ) 27 Settembre n/d Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

CALDO: una nuova parentesi di tempo ESTIVO nella terza decade d'agosto

Superate le incertezze previste nella seconda metà della settimana, l'anticiclone tornerà a rinforzare in modo netto sul Mediterraneo nell'ultima decade d'agosto. Ecco cosa dovremo aspettarci.

In primo piano - 16 Agosto 2016, ore 18.40

Trascorrono le giornate, ma di un vero segnale di crisi all'estate mediterranea, adesso che i tempi sarebbero anche maturi, proprio non se ne parla; certo alcuni provvidenziali "disturbi" alla stabilità sul bacino del Mediterraneo fanno e continueranno a fare capolino sul nostro Paese anche nei prossimi giorni, tuttavia resteremo ancora a debita distanza da quello che nell'immaginario collettivo, è descrivibile come "crisi dell'estate Mediterranea". Al suo posto ancora le fasce anticicloniche lasciate lì in bella mostra, alle basse latitudini d'Europa, compieranno il loro egregio lavoro sul bacino del Mediterraneo, prolungando condizioni atmosferiche stabili e calde per i paesi dell'Europa meridionale.

Nonostante l'accorciamento delle giornate, su di una situazione già estiva di partenza, l'atmosfera trova nel preservamento di questo pattern, la soluzione ideale per mandare avanti il proprio operato, apparentemente infischiandosene delle settimane che trascorrono e del mese di settembre che incombe sempre più vicino all'orizzonte.

Tuttavia, al di là di quello che possiamo prevedere nei prossimi giorni sull'area mediterranea, i primi, evidenti segnali di cambiamento, iniziano a manifestarsi proprio lassù, "agli antipodi d'Europa", laddove nei prossimi giorni le altezze dei geopotenziali tenderanno ad un ribasso considerevole ed i primi freddi di stagione non tarderanno a farsi sentire nella regione dell'artico, coinvolgendo dapprima il nord della Scandinavia, poi l'Islanda e l'oceano Atlantico settentrionale. Presagio tutto questo di un probabile approfondimento delle circolazioni depressionarie che nei prossimi giorni torneranno a coinvolgere in maniera più decisa i settori nord-occidentali europei, dovendosi poi confrontare con la realtà delle cose sul bacino del Mediterraneo, laddove la protezione offerta dall'anticiclone continuerà (per adesso) a svolgere il suo lavoro.

Ecco quindi farsi strada un lieve contraccolpo d'instabilità, ancora una volta diretto all'area alpina e prealpina nel weekend sabato 20 e domenica 21 agosto,  ma sul resto del Paese il tempo atmosferico starà però già volgendo decisamente al bello.

Il vero rinforzo dell'alta pressione soltanto dalla prossima settimana in avanti; l'innalzamento dei geopotenziali e con essi le temperature in quota, diverrà evidente su tutta l'area mediterranea, regalando al  nostro Paese una parentesi di tempo caldo e stabile "quasi" fuori stagione. A dispetto del calendario infatti, i valori termici previsti in questa sede alla quota di 850hpa (circa 1500 metri) potrebbero raggiungere la soglia dei +20°C lungo tutta l'estensione del nostro territorio nazionale, valori in buona misura motivati da un contributo d'aria calda in quota di origine subtropicale africana. L'apice della calura potrebbe forse ricadere da martedì 23 agosto in avanti, su quest'ultimo aspetto abbiamo tuttavia ancora bisogno di ulteriori conferme. 

Seguite gli aggiornamenti della sera.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.28: A4 Brescia-Padova

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente risolto nel tratto compreso tra Vicenza Est (Km. 336,6) e Vicen..…

h 12.26: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A13 Bologna-Padova (Km. 14,4) e Allacciamento Ramo..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum