Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 23 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 23 Gennaio 32 - 60 cm Aperti
Airolo 23 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 23 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 23 Gennaio 0 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 23 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 23 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 23 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 23 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 23 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 23 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

BREVE TERMINE: veloce perturbazione ROMPE la stasi anticiclonica riportando precipitazioni

Entro domani, martedì 3 gennaio, una modesta perturbazione porterà qualche precipitazione sui settori centrali e meridionali del nostro Paese. Seguirà una primissima flessione delle temperature in attesa del grande evento invernale sotto l'Epifania. Uno sguardo al tempo italiano delle prossime 36 ore.

In primo piano - 2 Gennaio 2017, ore 11.15

Una figura piuttosto vistosa di bassa pressione interessa ormai da molti giorni la Penisola Scandinava e l'Europa nord-orientale, laddove ritroviamo valori termici molto freddi anche al suolo. La riattivazione di un flusso d'aria calda diretto verso le latitudini settentrionali dell'oceano Atlantico, determina un cambiamento del tempo anche per i paesi dell'Europa centrale e dell'area mediterranea, dove l'anticiclone tende ad attenuarsi, lasciando spazio all'arrivo di una modesta perturbazione che terrà impegnati i cieli dell'Italia. Trattasi di un impulso perturbato piuttosto veloce, seguito a ruota da un ribasso della colonnina di mercurio che si farà sentire nella notte tra martedì 3 e mercoledì 4 gennaio. 

Le precipitazioni associate al passaggio della perturbazione, faranno la loro comparsa entro la prossima notte sul centro Italia, inizialmente le regioni più colpite saranno la bassa Toscana ed il Lazio ma piovaschi faranno la loro comparsa anche sull'Emilia Romagnal'Umbria, le Marche e l'Abruzzo. Nel pomeriggio atteso un veloce trasferimento dei fenomeni verso il Mezzogiorno, precipitazioni più organizzate potranno manifestarsi su basso Lazio, Campania, Calabria, piovaschi su Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata.

Miglioramento entro sera con rotazione del vento dai quadranti settentrionali ed una flessione effimera della temperatura. 

GELO in arrivo sotto l'epifania? Dettagli nell'articolo: http://meteolive.leonardo.it/news/MeteoLive-Zoom/50/epifania-ecco-dove-far-pi-freddo-e-dove-la-neve-cadr-a-bassa-quota/58044/


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.29: A25 Torano-Pescara

incidente

Incidente a Svincolo Chieti-Pescara-Raccordo Ch-Pe (Km. 177,6) in uscita in entrambe le direzioni..…

h 13.25: A3 Salerno-Reggio Calabria

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente che coinvolge più veicoli a 4,995 km prima di Cosenza Nord (Km. 253..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum