Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 19 Gennaio 10 - 30 cm Aperti
Abetone(PT) 19 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 19 Gennaio 40 - 70 cm Aperti
Airolo 19 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 19 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 19 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 19 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 19 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 19 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 19 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 19 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 19 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 19 Gennaio 40 - 130 cm Aperti
Aprica(SO) 19 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 19 Gennaio 10 - 30 cm Aperti
Argentera(CN) 16 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 19 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 19 Gennaio 50 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 19 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 19 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Aggiornamento FREDDO di fine mese: sarà deviato verso est dalla spinta delle correnti da ovest

Il freddo farà appena in tempo a farsi notare sul nostro Paese, che subito le correnti da ovest lo devieranno verso levante.

In primo piano - 24 Novembre 2016, ore 09.29

L'ondata di freddo che colpirà l'est europeo riuscirà per qualche ora a sfondare anche sul nostro Paese, ma con effetti ancora molti dubbi rispetto alla sua intensità.

I modelli faticano a mantenere attiva su di noi la corrente fredda orientale, che avrebbe provocato un netto passaggio dall'autunno all'inverno.
La diminuzione ci sarà, ma la spinta delle correnti da ovest, proprio nel momento in cui l'irruzione sarebbe potuta diventare più cruda, ne vanificherà il progetto.

Lo si vede chiaramente dalla carta qui in alto a sinistra: l'aria fredda riuscirà ad espandersi verso ovest tra lunedì sera e la prima mattinata di martedì, poi batterà in ritirata, concedendo comunque una notte da pieno inverno: quella tra martedì e mercoledì, quando la serenità del cielo e l'attenuazione del vento orientale favorirà un'ulteriore dispersione di calore con gelate diffuse al nord, sulle zone interne appenniniche e in genere del versante adriatico.

Subito dopo l'intervento della corrente a getto, pur temporaneo, sarà sufficiente per confinare il freddo sulla Russia e il sud del Continente, lasciandoci nuovamente in compagnia dell'autunno; in quota è infatti previsto un rapido rialzo termico, che risulterà meno marcato in Valpadana, grazie all'inversione termica, soprattutto se interverranno nebbie.

La corrente a getto, quel fiume d'aria che corre sopra le nostre teste a circa 10.000m di quota, potrebbe indebolirsi poi intorno al 3 dicembre, ma intanto il suo compito di "ammazza-freddo" lo avrà svolto più che egregiamente.


 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.24: A14 Bologna-Ancona

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Fano - Raccordo Per Fossombrone (Km. 173,3) e Ma..…

h 02.15: A1 Firenze-Roma

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Valdarno (Km. 335,8) e Firenze Sud (Km. 300,9)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum