Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 24 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 24 Gennaio 30 - 58 cm Aperti
Airolo 24 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 24 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 24 Gennaio 2 - 8 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 24 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 24 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 24 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 24 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 24 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 23 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 24 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 23 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 24 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 23 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

AFFONDO FREDDO per i primi di novembre con risvolti perturbati?

Il modello americano conferma anche oggi l'evoluzione perturbata prevista entro il 4-5 novembre.

In primo piano - 24 Ottobre 2016, ore 09.47

Sembra davvero profilarsi un cambiamento importante per il 4-5 novembre. Il modello americano ci crede da diverse emissioni e lo conferma di continuo.

Che l'affondo arrivi da nord-est, da nord o da nord-ovest, poco importa, ma nelle mappe si nota chiaramente il ritiro verso ovest dell'alta pressione, l'ombra di quel mostro di stabilità che dominò la fase iniziale del semestre freddo scorso.

Dunque da nord-est potrebbe mettersi in moto aria fredda, facilitata da un vortice polare ancora poco dinamico, e raggiungere il centro Europa e l'area mediterranea, risucchiata dalla formazione di vortici ciclonici al suolo a ridosso del nostro settentrione.

L'ipotesi perturbata, sia pure non così estrema, viene vista anche dalla media degli scenari del modello stesso che, pur non proponendo come riferimento principale l'irruzione fredda dalla Russia, conferma l'abbassamento del flusso perturbato atlantico con una curvatura ciclonica delle correnti molto evidenti a ridosso del nord Italia.

Dunque si profila una prima decade di novembre decisamente dinamica con precipitazioni e magari con temperature anche più fresche del normale. In ogni caso tutto sembra ricondurre alla scarsa vivacità del vortice polare, che proprio dai primi di novembre, dovrebbe subire una nuova frenata.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.13: A1 Diramazione Roma Sud

coda incidente

Code causa incidente nel tratto compreso tra Monteporzio (Km. 10,1) e San Cesareo (Km. 5) in dire..…

h 20.12: SS81 Piceno Aprutina

incidente

Incidente a 2,209 km prima di S.Martino Maruccina/Innesto Ss81Diramazione Piceno Apr. (Km. 164) i..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum