Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 18 Gennaio 10 - 30 cm Aperti
Abetone(PT) 18 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 18 Gennaio 45 - 70 cm Aperti
Airolo 18 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 12 Gennaio 5 - 10 cm Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 17 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 18 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 17 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 12 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 18 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 18 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 18 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 17 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 18 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 18 Gennaio 40 - 135 cm Aperti
Aprica(SO) 17 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 18 Gennaio 10 - 30 cm Aperti
Argentera(CN) 16 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 18 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 17 Gennaio 50 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 18 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 17 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: verso una fase di variabilità atlantica con rischio di pioggia...

Diamo uno sguardo alla situazione a lungo termine usando la media degli scenari del modello americano.

Fantameteo 15gg - 3 Novembre 2016, ore 15.15

Il getto atlantico non ci sta a farsi stoppare dal freddo presente sul Continente.

Il muro di aria fredda che aleggerà nei prossimi giorni su diversi settori europei non sembra in grado di contrastare il fiume in piena delle correnti oceaniche che potrebbe riproporsi nella seconda decade mensile.

Alcune elaborazioni tuttavia non sono concordi ad un'evoluzione così "semplicistica" della questione e pongono un blocco freddo più durevole in grado di condizionare almeno la prima parte di novembre.

Il modello americano invece non ha dubbi: l'evoluzione sopra citata è presente sia nel run ufficiale, sia nella media degli scenari che vediamo raffigurata nella prima mappa valida per venerdì 11 novembre.

Cosa comporterebbe questa evoluzione? Per prima cosa il ritorno a temperature abbastanza miti, unitamente ad una variabilità meteorologica tipica delle correnti oceaniche.

Proprio la pioggia potrebbe farsi rivedere in maniera egregia sul finire della seconda decade novembrina, nel momento in cui il flusso atlantico dominante si presenterà più incisivo.

La media degli scenari contemplata dal modello americano per giovedì 17 novembre mostra l'affondo di una saccatura sul nord Italia, foriera di piogge sparse e nevicate sulle Alpi anche se a quote piuttosto elevate.

Un tempo migliore e molto mite sarà presente invece al centro e soprattutto al sud, dove gli eventuali fenomeni saranno più scarsi.

Insomma...questo pomeriggio le elaborazioni sono orientate verso un clima abbastanza mite e spesso piovoso a medio e lungo termine. Vedremo se nei prossimi giorni la situazione tenderà a modificarsi o meno.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 18.58: A8 Milano-Varese

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Svincolo Di Busto Arsizio (Km. 24,5) e Svincolo Di Castellanza (K..…

h 18.57: A23 Palmanova-Tarvisio

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Gemona-Osoppo (Km. 44,9) e Pontebba (Km. 92,4)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum