Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 21 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 22 Gennaio 34 - 70 cm Aperti
Airolo 22 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 22 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 22 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 22 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 22 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 22 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 22 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 21 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 22 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: si inizia con la mitezza atlantica, poi...

Una breve fase di correnti occidentali seguita da un nuovo peggioramento, in un contesto nettamente più freddo.

Fantameteo 15gg - 24 Novembre 2016, ore 15.30

La parentesi fredda che interesserà l'Italia all'inizio della settimana prossima non sembra destinata a durare a lungo.

Il rinforzo del getto atlantico connesso ad una profonda depressione in sede scandinava determinerà l'inserimento di correnti miti occidentali sul nostro Continente.

In altre parole, tutto il freddo che si era accumulato su buona parte del Continente verrà spazzato via da questo fiume di aria mite proveniente direttamente dall'Oceano (prima mappa).

Dal punto di vista atmosferico, una situazione del genere determinerà generali condizioni di variabilità con qualche precipitazione al nord in un contesto ovviamente non freddo.

Questa situazione dal sapore poco invernale dovrebbe continuare anche durante il primo week-end di dicembre, garantendo temperature accettabili sul nostro Paese, specie al centro-sud.

Volgendo lo sguardo a prua e arrivando a martedì 6 dicembre, le elaborazioni di questo pomeriggio fiutano un nuovo peggioramento sull'Italia stante l'affondo di una saccatura fredda sull'Europa occidentale (seconda mappa).

In una prima fase avremo un tempo piovoso e poco freddo, stante l'ingerenza di correnti umide meridionali.

A seguire l'ingresso diretto del nocciolo freddo sul centro-nord del nostro Paese potrebbe determinare una fase nettamente più fredda con rischio di nevicate a bassa quota soprattutto al settentrione. Questa previsione andrà comunque rivisitata alla luce delle prossime emissioni dei modelli.

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.08: SS113 Settentrionale Sicula

frana rallentamento

Traffico rallentato, frana di materiale fangoso nel tratto compreso tra 8,652 km dopo Svincolo Alta..…

h 01.04: SS372 Telesina

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente che coinvolge più veicoli a 3,952 km prima di Bivio Per Foglianise..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum