Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: l'inverno scende negli spogliatoi (senza quasi essere mai entrato in campo)

Un congedo mesto quello della stagione invernale, con buona probabilità senza acuti.

Fantameteo 15gg - 10 Febbraio 2016, ore 15.09

Di solito nel cuore di febbraio si notano lingue gelide scendere possenti almeno sull'est del Continente. Qui invece, dopo la zampatina fredda di serie "B" che entro metà mese vivrà almeno il centro del Continente e molto ma molto marginalmente il nostro Paese, torneremo a sperimentare un ritorno delle correnti miti da ovest, per giunta alte di latitudine, con l'anticiclone delle Azzorre, che senza mostrare una forma particolarmente smagliante, spancerà di quel tanto che basta per consegnarci un tempo appena variabile, dal contesto mite e decisamente ormai primaverile.

Certo, non manca nelle corse alternative del modello americano, qualche opzione estrema caratterizzata da imponenti affondi depressionari con vortici a 955-960hPa, che andrebbero ad indicare più una tempesta equinoziale più che un vero "revanscismo" invernale.

Morale della favola l'inverno sembra destinato a scendere negli spogliatoi senza quasi mai essere entrato in campo. Un inverno che certamente cercheremo di dimenticare, come personalmente tanti ne ho dimenticati tra la fine degli anni 80 e la fine degli anni 90 e come ne stanno ormai trascorrendo tanti.

Un ritorno a condizioni più instabili, ma ormai quasi dalle caratteristiche primaverili, giungeranno con buona probabilità all'inizio di marzo ed è meglio non fare troppo gli schizzinosi, perché pur arrivando sempre dall'Atlantico seguiteranno a ridimensionare il problema della siccità e a rendere meno problematico l'inizio della primavera nelle nostre campagne.

C'è da dire che durante il mese di marzo dovremo aspettarci il classico collassamento del vortice polare, che diverrà molto meno compatto di quanto non sia stato per quasi tutto l'inverno. Sarà qui che capiremo che stagione sarà la primavera.

RIASSUMENDO (attendibilità media per tutto il periodo in oggetto)
Dal 18 febbraio al 23 febbraio
: possibile graduale ripresa di correnti da ovest anche tese e miti sull'Europa centrale con marginale coinvolgimento dell'Italia nella tipica variabilità atlantica, con qualche momento piovoso non escluso al nord, segnatamente nelle Alpi, sulla Liguria e al centro sulla Toscana. Temperature costantemente sopra la media.

Dal 24 al 28 febbraio: ancora ben poche variazioni, qualche nota di variabilità in più, brevi piogge possibili in seno al transito di modeste perturbazioni, clima sempre molto mite per il periodo.

Prima decade di marzo: possibile ritorno a condizioni perturbate atlantiche con ritorno delle precipitazioni e della neve in montagna, ma solo dai 1400-1500m con moderata flessione delle temperature.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.11: A14 Ancona-Pescara

coda incidente

Code per 2 km causa incidente nel tratto compreso tra Grottammare (Km. 301,7) e Pedaso (Km. 288,1)..…

h 19.11: A1 Firenze-Roma

coda incidente

Code per 6 km causa incidente nel tratto compreso tra Firenze Scandicci e Firenze Sud (Km. 300,9)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum