Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 24 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 24 Gennaio 30 - 58 cm Aperti
Airolo 24 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 24 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 24 Gennaio 2 - 8 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 24 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 24 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 24 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 24 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 24 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 23 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 24 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 23 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 24 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 23 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: il grande gelo a 2 passi...arriverà?

La verità su questa potenziale ondata di gelo.

Fantameteo 15gg - 30 Dicembre 2016, ore 14.30

Osservando le mappe odierne sarebbe facile dire: ci aspetta un gennaio con la G maiuscola, freddo a tratti severo e magari anche neve.
Cosa frena allora i previsori? Semplice: il comportamento della stratosfera, che propone ancora un vortice polare stratosferico particolarmente agitato, sia pure in potenziale frenata nel corso dei prossimi giorni.

La troposfera ballerà da sola? E' possibile, visto che le onde planetarie propongono iniezioni di aria calda in direzione della Groenlandia già nel corso dei primi giorni di gennaio, ma non è certo.

Anche se andasse così però bisogna vedere cosa scaturirà da questa intrusione calda al Polo, perché per l'Italia potrebbe anche risolversi con un nulla di fatto!
Perché allora dovremmo dire per forza: arriva un GELO STORICO?

Qualcuno dice: leggere i modelli e proporli è elementare. Non è così: innanzitutto i modelli vengono prima letti ed illustrati(e milioni di persone purtroppo ignorano cosa siano) e poi analizzati, rigirati, comparati. E' un lavoro delicato, che deve tener conto di molte variabili.

Inoltre da anni siamo alle prese con una doppia anomalia, di cui abbiamo parlato sino alla nausea: un ANTICICLONE ANOMALO salito di latitudine ed INGRASSATO esponenzialmente, oltre ad un VORTICE POLARE che sembra una trottola impazzita, che spinge a tutto gas la sua CORRENTE A GETTO, quel fiume d'aria che scorre a 10km di altezza sopra di noi e che fa il bello ed il cattivo tempo.

Ogni volta che le correnti frenano, sia ha come l'impressione che si possa tornare all'antico, cioè a vivere episodi invernali anche significativi, ma quando tutto quadra, all'improvviso il getto riparte e tutto sfuma, con le correnti da ovest che negano l'inverno.

Dunque prima di "dire gatto" aspettiamo qualche altro elemento per "avercelo nel sacco". Oltretutto all'Epifania mancano ancora diversi giorni, non c'è motivo di tirare oggi le conclusioni.

Di sicuro quel malloppo gelido in rotta di collisione con l'Europa nel fine settimana 7-8 gennaio sarà il risultato dell'avvezione calda in risalita verso il Polo e se venisse confermato al momento potrebbe favorire le classiche nevicate in Adriatico e sul meridione, con tanto vento ovunque.

E se fosse solo l'inizio di qualcosa di ancora più grosso?
Cioè di un'irruzione di aria polare continentale favorita dalla formazione dell'anticiclone scandinavo?
Se portasse un freddo decisamente più estremo e ulteriori nevicate?
Anche questo è stato notato ovviamente, ma NON ancora avallato, anche perché diversi modelli NON concordano affatto con questa linea.

Come detto gli incastri sono tanti e noi siamo e saremo lì a monitorarli.

POSSIBILI EVENTI secondo MeteoLive con SINTESI ed ATTENDIBILITA':
7-8 gennaio
: possibile passaggio perturbato con precipitazioni su tutto il Paese, tranne sull'estremo nord-ovest, neve a quote basse ma non in pianura. A seguire venti gelidi da NNE e calo termico. Attendibilità: media 45-55%

9-11 gennaio: correnti da NNE con freddo intenso, sereno ma ventoso al nord, su Sardegna, alto e medio Tirreno, instabile con rovesci di neve tra 0 e 200-300m su Romagna, medio Adriatico e al sud, a tratti schiarite. Attendibilità: medio-bassa: 35%

12-14 gennaio: ulteriormente freddo con tanta neve su Romagna, medio Adriatico e meridione, a tratti qualche spruzzata anche sui versanti centrali tirrenici, specie in Appennino e sul basso Piemonte. Attendibilità: bassa 25%




 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.13: A1 Diramazione Roma Sud

coda incidente

Code causa incidente nel tratto compreso tra Monteporzio (Km. 10,1) e San Cesareo (Km. 5) in dire..…

h 20.12: SS81 Piceno Aprutina

incidente

Incidente a 2,209 km prima di S.Martino Maruccina/Innesto Ss81Diramazione Piceno Apr. (Km. 164) i..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum