Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 20 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 20 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 20 Gennaio 37 - 70 cm Aperti
Airolo 20 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 20 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 20 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 20 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 20 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 20 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 20 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 16 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 20 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 20 Gennaio 50 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 20 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: FREDDO sull'Europa orientale sempre a portata di mano...

Situazione davvero intricata dal punto di vista meteo a medio e lungo termine. Proviamo a tracciare una linea di tendenza.

Fantameteo 15gg - 15 Dicembre 2016, ore 15.00

La prossima settimana trascorrerà sotto un clima decisamente più dinamico rispetto agli ultimi giorni; pare ormai assodata la presenza di una depressione che si piazzerà al centro del Mediterraneo ed ingloberà tra le due spire quasi tutta la nostra Penisola.

Stabilire a priori quale percorso seguirà la natura dopo questo evento perturbatore non è assolutamente cosa facile.

Un valido aiuto per districare un po' la matassa ci giunge dalla media degli scenari contemplata questo pomeriggio dal modello americano.

Iniziando dalla fine della prossima settimana (venerdì 23 dicembre) notiamo una situazione non particolarmente diversa rispetto a quella attuale. Ci sarà ancora da monitorare l'aria fredda sull'est europeo che tramite correnti orientali potrebbe dirigersi nuovamente verso la nostra Penisola.

Una nota di menzione lo meritano anche le correnti perturbate atlantiche sull'ovest del Continente che con un guizzo potrebbero interagire con i venti freddi sopracitati.

Un'eventualità del genere, contemplata quest'oggi da diverse corse alternative del modello medesimo, metterebbe l'Italia sotto tempo perturbato e rischio di neve a quote molto basse soprattutto al centro-nord.

La seconda mappa, valida per la giornata di Natale, mostra come restino ben forniti i capisaldi del freddo sull'est del Continente.

Di tanto in tanto la rigidità potrebbe allungarsi verso le zone del nord, interagendo magari con l'aria mite presente sull'Europa occidentale.

L'ipotesi di interazione tra gelo da est e perturbazioni da ovest sarebbe ovviamente la più fruttuosa in fatto di nevicate per molte regioni italiane, ma resta appunto solo un'ipotesi. Nei prossimi giorni vedremo se confermarla o smentirla categoricamente.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.17: SS92 Dell'appennino Meridionale (primo Tratto)

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra 9,063 km dopo Bivio Per Anzi (Km. 23,1) e 12,4 km prima di Bivio..…

h 05.11: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Nodo A1/A21 km 55 e Nodo A1/A21 km 58 in direzione Bologna dal..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum