Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 21 Marzo 0 - 30 cm Chiusi
Abetone(PT) 25 Marzo 20 - 50 cm Aperti
Adelboden 25 Marzo 0 - 100 cm Aperti
Airolo 25 Marzo 0 - 160 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 23 Marzo 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 24 Marzo 20 - 220 cm Aperti
Alleghe(BL) 25 Marzo 30 - 80 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 23 Marzo 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 23 Marzo 10 - 50 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 25 Marzo 5 - 40 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 24 Marzo 5 - 30 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 25 Marzo 20 - 60 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 23 Marzo 0 - 30 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 23 Marzo 30 - 50 cm Aperti
Andalo(TN) 24 Marzo 5 - 90 cm Aperti
Andermatt 25 Marzo 10 - 400 cm Aperti
Aprica(SO) 25 Marzo 30 - 120 cm Aperti
Arcidosso(GR) 21 Marzo 0 - 30 cm Chiusi
Argentera(CN) 25 Marzo 35 - 160 cm Aperti
Arosa 25 Marzo 80 - 150 cm Aperti
Artesina(CN) 24 Marzo 30 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 23 Marzo 0 - 30 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 21 Marzo 20 - 0 cm Chiusi
Avoriaz 25 Marzo 80 - 170 cm Aperti
Ayas(AO) 24 Marzo - assente - Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: che BATTAGLIA tra grande freddo dell'est e mitezza atlantica!

I modelli, pur tra mille incertezze, per la prima volta dopo 4 anni segnalano la possibilità che masse d'aria gelida da est possano investire la Penisola durante la prima metà del mese.

Fantameteo 15gg - 28 Novembre 2016, ore 15.30

Sono giorni di grande fermento.
Per la prima dopo diverso tempo si osserva un vortice polare decisamente disturbato.
Indipendentemente da quanto sta accadendo in stratosfera, questi disturbi dovrebbero riproporsi in troposfera durante tutta la prima metà del mese di dicembre e forse anche sin verso Natale.

A favorire questa azione di disturbo ci potrebbe essere un'importante elevazione dell'anticiclone delle Azzorre verso le isole Britanniche tale da costruire un muro in grado di bloccare le miti correnti atlantiche e favorire costanti discese di aria fredda su tutto l'est europeo, in grado di tanto in tanto di inserirsi anche nel cuore del Mediterraneo.

Certamente, quello che si evince dall'attenta analisi a tutto tondo del modello è che l'uscita delle correnti occidentali dal Canada sarà sempre piuttosto vigorosa, ma che la loro corsa potrebbe arrestarsi proprio all'altezza della Scandinavia, stoppata dalla discesa verso sud di un lobo del vortice polare, che seguiterebbe a rifornire di freddo Russia ed est europeo.

Sembra dunque abbastanza facile ipotizzare per tutte le zone orientali del Continente una fase di freddo prolungata e severa, con l'Italia al limite tra le due circolazioni opposte.
E questo sarebbe già un evento notevole.

Il modello americano da sabato segnala a tratti la possibilità che del freddo intenso possa raggiungere l'Italia entro martedì 6 dicembre, ma le emissioni di controllo non hanno ancora pienamente sposato la causa dell'emissione "principe", così come altri modelli stentano quasi completamente ad inquadrare tale retrogressione, proponendo la solita mitezza atlantica o addirittura l'anticiclone africano padrone dello Stivale, mentre quello europeo nicchia.

Il team di MeteoLive seguita a pensare che questo possa essere un dicembre diverso dal passato, molto dinamico e talora anche freddo e magari nevoso, ma per trasformare questa ipotesi in realtà, c'è bisogno di una svolta modellistica importante, che indichi che l'opzione del grande freddo è qualcosa di più che "un po' di inchiostro blu" rovesciato a tratti sulle mappe.

IN SINTESI le tre opzioni dal 6 all'11 dicembre:
FREDDA:
da martedì 6 a domenica 11 dicembre: possibile fase fredda o molto fredda ed instabile con risvolti anche nevosi su molte regioni. Opzioni credibile al 40%

MITE VARIABILE: da martedì 6 a domenica 11 dicembre rapido inserimento di correnti atlantiche con variabilità ma pochi fenomeni. opzione credibile al 30%

ANTICICLONICA: da martedì 6 a domenica 11 dicembre imperiosa affermazione dell'anticiclone subtropicale con bel tempo mite ma molta nebbia sulle pianure, a tratti comunque possibile variabilità, opzione credibile al 30%
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.36: A12 Genova-Rosignano

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Rapallo (Km. 28,4) in uscita in direzione da Genova dalle 20:32 del..…

h 20.18: A4 Milano-Brescia

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Viale Certosa e Svincolo Di Corm..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum