Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 21 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 22 Gennaio 34 - 70 cm Aperti
Airolo 22 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 22 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 22 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 22 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 22 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 22 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 22 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 21 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 22 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Una "super" irruzione d'aria ARTICA entro metà mese, l'accendiamo?

Coerentemente con quanto messo già in evidenza dalla previsione del modello americano, attorno la metà di gennaio il nostro continente potrebbe assistere all'avvento di una nuova fase invernale capitanata questa volta dalle correnti instabili di origine artica. Un breve aggiornamento sulla situazione sinottica prevista.

Brevissime - 7 Gennaio 2017, ore 21.20

Il Vortice Polare prova a riportare l'anticiclone sull'Europa ma il suo tentativo potrebbe spegnersi già entro la metà di gennaio, sotto una nuova ripresa dei flussi di calore verso le latitudini settentrionali. Il disegno sinottico sarebbe questa volta idoneo a trasportare sull'Europa masse d'aria di origine ARTICA, pertanto fredde soprattutto in quota.

Certo non mancherebbero i valori di freddo anche al suolo, ma in questo frangente la diminuzione della temperatura si farebbe sentire in occasione degli episodi di instabilità il cui compito sarebbe quello di rovesciare l'aria fredda presente in quota verso gli strati prossimi al suolo. 
 
La seconda metà di gennaio potrebbe quindi riportare alla ribalta una circolazione instabile e potenzialmente anche nevosa sul Mediterraneo? 

La conferma serale del modello europeo sembra remare proprio verso questa direzione ma ne riparleremo con maggiore dettaglio negli aggiornamenti di domani, domenica 8 gennaio. 

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.08: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Interconnessione A21 (Km. 223,5) e Brescia Ovest (Km. 217,3) in..…

h 05.06: A20 Messina-Palermo

blocco

Traghetti fuori servizio causa chiusura dovuta a maltempo a Svincolo Messina Sud Tremestieri Chius..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum